english espanol francais
Sei in: Home arrow Le news arrow QUALE STILE DI VITA PER LA DONNA IN MENOPAUSA arrow Notizie arrow Ultime 




A.L.B.A. SOSTIENE LA CAMPAGNA
GIU' LE MANI DAI BAMBINI

Sito Ufficiale della Campagna Nazionale Giu Le Mani Dai Bambini

TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Le news Notizie Ultime

Cerca per tag : SOIA, NUTRIZIONE, PROTEINE, emicrania, mal di testa


QUALE STILE DI VITA PER LA DONNA IN MENOPAUSA PDF Stampa E-mail
Tuesday 05 February 2008

Rating 0.0/5 (0 vote)

Agli inizi del ‘900 l'età media della popolazione femminile coincideva con la conclusione dell'età fertile e quelle poche donne che superavano la menopausa erano considerate una sorta di anomalia biologica, e quindi di fatto ormai estranee alla vita sociale e di relazione. Oggi, fortunatamente, le cose sono profondamente cambiate: l'età media della donna, per lo meno nei paesi industrializzati, raggiunge gli 82 anni. No alle sigarette e si' alla dieta sana e all'esercizio fisico. Questa la 'ricetta' per vivere meglio la menopausa.  
QUALE NUOVO STILE DI VITA PER VAMPATE E SUDORAZIONI? La tipica manifestazione della menopausa è la vampata di calore, che consiste in una sensazione improvvisa e imprevedibile d’intenso calore al viso, al collo e al petto; di solito dura pochi minuti, ma può ripetersi più volte nel corso della stessa giornata. Spesso le vampate sono accompagnate da episodi di sudorazione e talvolta di palpitazione e mal di testa. Vampate e sudorazioni, soprattutto notturne, portano spesso all'insonnia. Consigli per un nuovo stile di vita:o    svolgere attività fisica regolare; infatti, migliora la circolazione e consente di tollerare meglio gli sbalzi di temperatura;o    imparare a rilassarsi: al fine di ridurre l'intensità della vampata, se possibile trovare un posto tranquillo e fresco, dove sedersi o sdraiarsi;o    cucinare usando poco sale e poche spezie piccanti;o    limitare il consumo di zucchero, cioccolato, alcolici, caffè, the e zuppe calde;o    privilegiare il consumo di agrumi (arance, pompelmi, limoni, ecc.) e di verdure fresche, perché contengono vitamine e altre sostanze benefiche;o    evitare il fumo perchè può intensificare le vampate e le sudorazioni;o    evitare i bagni caldi e privilegiare le docce tiepide;o    vestirsi "a strati", scegliendo indumenti che possono essere tolti al momento della vampata;o    indossare indumenti di cotone o di tessuti naturali che assorbono il sudore. QUALE NUOVO STILE DI VITA PER VARIAZIONI DELL'UMORE? Ansia, depressione, tensione nervosa, facilità al pianto, insonnia e stanchezza sono molto frequenti in menopausa e sono la conseguenza della riduzione degli ormoni. Anche i vuoti di memoria e la difficoltà di concentrazione sono disturbi che possono facilmente presentarsi in menopausa. Consigli per un nuovo stile di vita:o    svolgere attività fisica regolare: 20-30 minuti al giorno di una passeggiata a piedi o in bicicletta migliorano il tono dell'umore, grazie alla liberazione di endorfine, sostanze prodotte dal cervello; in alternativa funzionano bene anche la cyclette, il vogare o altri strumenti ginnici;o    le tecniche di rilassamento e di meditazione combattono ansia e tensione, favorendo un senso di calma; inoltre favoriscono la capacità di concentrazione;o    dedicarsi ad attività che tengano allenata la memoria (studio, lettura, enigmistica); non escludere la possibilità di iniziare dei corsi di studio;o    utilizzare dei "trucchi" per ricordarsi le cose: riporre gli oggetti sempre nello stesso posto, compilare l'elenco delle cose da fare, ecc. QUALE NUOVO STILE DI VITA PER I DISTURBI UROGENITALI? La menopausa provoca modificazioni a carico dell'uretra (condotto che porta l'urina dalla vescica all'esterno) e della vescica, che possono causare un aumento dello stimolo e della frequenza a urinare, perdite involontarie di urina (incontinenza), infezioni vescicali (cistiti). Anche la vagina subisce modificazioni della sua struttura: si assottiglia e si disidrata provocando prurito e maggiore frequenza di infezioni vaginali (vaginiti). Inoltre è più facile che compaia dolore durante i rapporti sessuali: sia per la perdita di elasticità delle pareti vaginali, sia per la mancata lubrificazione della vagina stessa. Consigli per un nuovo stile di vita:o    effettuare più volte al giorno esercizi per rinforzare la muscolatura del basso ventre, contraendola rapidamente e consecutivamente per 15-20 volte, come per impedire la fuoriuscita di urina; oppure interrompere il flusso di urina ogni volta che si urina;o    bere molta acqua durante la giornata (fino a 1,5-2 litri), specialmente in caso di cistite;o    mantenere una regolare funzione intestinale;o    utilizzare bagnoschiuma e detergenti a pH fisiologico;o    indossare biancheria di cotone che non sia troppo aderente per prevenire irritazioni urogenitali;o    quando i rapporti sessuali sono dolorosi, aiutarsi con lubrificazioni vaginali, oppure impiegare sotto controllo medico, prodotti specifici per mantenere l'elasticità vaginale. QUALE NUOVO STILE DI VITA PER LE ALTERAZIONE DELLA PELLE? In seguito al calo degli estrogeni che si verifica in menopausa e in particolare alla riduzione del contenuto in collagene dei tessuti, la pelle si assottiglia, si disidrata, e si accentuano fenomeni di invecchiamento cutaneo. Compaiono, pertanto, le prime rughe e le macchie e la pelle perde di tono. Anche i capelli e le unghie sono coinvolti in questo processo di invecchiamento e diventano più fragili. Consigli per un nuovo stile di vita:o    accettare le piccole rughe e i segni di espressione: sottolineano la personalità e sono il segno di una vita vissuta intensamente;o    bere molta acqua nel corso della giornata, infatti mantiene i tessuti ben idratati;o    consumare alimenti ricchi di vitamine e sali minerali, utili per la salute di pelle, unghie e capelli;o    mantenere la pelle idratata e pulita, evitando però i detergenti troppo energici e usando creme e lozioni appropriate;o    proteggere la pelle dall'esposizione al sole. QUALE NUOVO STILE DI VITA PER LE MALATTIE CARDIOVASCOLARI? La donna durante l'età fertile, ha un minor rischio di malattie cardiovascolari rispetto agli uomini della stessa età, grazie all'azione degli estrogeni. Quando, con la menopausa, si riduce la produzione di estrogeni, alla donna viene meno questa protezione e pertanto corre gli stessi rischi dell'uomo di ammalarsi di infarto cardiaco, di ictus cerebrale e di disturbi legati alla cattiva circolazione degli arti inferiori. Ricordiamo che le malattie cardiovascolari rappresentano la principale causa di mortalità nella donna in perimenopausa. Consigli per un nuovo stile di vita:o    svolgere un'attività fisica regolare, per es. fare delle passeggiate di 2-3 km alla settimana;o    privilegiare l'apporto di pesce e di proteine di origine vegetale rispetto a quelle animali;o    ridurre l'apporto di grassi saturi (di origine animale) come burro, strutto, lardo, ecc.;o    evitare un eccessivo consumo di carboidrati semplici (zucchero, dolci, ecc.);o    aumentare l'apporto di fibre (legumi e cereali), di frutta e verdure che contengono vitamine antiossidanti e altre sostanze benefiche;o    ridurre l'utilizzo di sale;o    ridurre la quantità totale di calorie assunte durante la giornata;o    perdere ogni eccesso di peso corporeo;o    evitare il fumo di sigaretta. QUALE NUOVO STILE DI VITA PER L’ OSTEOPOROSI? La menopausa rappresenta la causa più importante di osteoporosi nella donna. In seguito alla riduzione degli estrogeni la quantità di calcio che si fissa nelle ossa è minore di quella che viene persa: questa disarmonia provoca una riduzione della massa ossea con conseguente fragilità ossea e maggior rischio di fratture. Dopo i 50 anni quasi il 30% delle donne è colpito dall'osteoporosi e all'età di 80 anni il 50% delle donne ha subito almeno una frattura. Le fratture più frequenti sono quelle delle vertebre e del femore. Le conseguenze immediate sono rappresentate da deformazioni, dolori e invalidità. Consigli per un nuovo stile di vita:o     svolgere una regolare attività fisica;o    preferire cibi e bevande ricche di calcio (formaggi, yogurt e latte), facendo però sempre attenzione ai livelli di grassi nel sangue;o     scegliere cavoli, bietole, radicchio, frutta secca, legumi e acque minerali ricche di calcio e alimenti come il pesce, ricchi di vitamine D;o    utilizzare se necessario integratori dietetici;o    evitare il consumo di alcolici e il fumo di sigaretta;o    esporsi con cautela all'azione benefica dei raggi solari;o    eliminare i possibili ostacoli presenti in casa: scendiletto, tappetini del bagno, cera ai pavimenti, ecc. 
Ultimo aggiornamento ( Wednesday 07 January 2009 )
 
< Prec.   Pros. >