english espanol francais
Sei in: Home arrow Le news arrow PRESCRIVERE L'ATTIVITA' MOTORIA arrow Notizie arrow Ultime 




A.L.B.A. SOSTIENE LA CAMPAGNA
GIU' LE MANI DAI BAMBINI

Sito Ufficiale della Campagna Nazionale Giu Le Mani Dai Bambini

TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Le news Notizie Ultime

Cerca per tag : SOIA, NUTRIZIONE, PROTEINE, emicrania, mal di testa


PRESCRIVERE L'ATTIVITA' MOTORIA PDF Stampa E-mail
Thursday 18 April 2013

Rating 0.0/5 (0 vote)

Istituti ed enti di ricerca statunitensi hanno ideato protocolli innovativi sull’attività motoria, da sviluppare nei centri wellness, al fine della riduzione, fra gli altri, dei rischi connessi alla sindrome metabolica. L’Associazione scientifica ALBA (Ass. ne per il Lifestyle, il Benessere e l’Alimentazione), con il supporto di ALBA AUXILIA, sta sviluppando una via "italiana" alla PRESCRIZIONE dell'attività motoria, con una serie di corsi altamente innovativi dedicati a Medici. 

Appuntamento il 4 maggio 2013 all’interno dell'Empire Fitness Club, in Via Pertini 85, Avezzano (AQ).

ALBA, per la quale Giuseppe D'Ascenzo, Socio Fondatore, ha curato la progettazione del corso, sarà presente con Nicoletta Proietti, componente del Direttivo e Responsabile della comunicazione istituzionale, che illustrerà una proposta per Valutare il livello di Benessere tratta dalle esperienze del Progetto europeo POHEFA, per la diffusione del corretto stile di vita attraverso il coinvolgimento degli amministratori locali. Non si poteva prescindere, come Relatore, da un importante opinion leader come Giulio Olindo Del Gusto, Direttore Unità Operativa di Medicina e Cardiologia dello Sport, ASL 01 Avezzano, Sulmona, L’Aquila, e Docente Master di Cardiologia dello Sport all'Università di L'Aquila.
Del Gusto, fra le altre cose, ha curato un importante progetto di EDUCAZIONE AL BENESSERE sull'impiego dell'attività motoria per la prevenzione delle malattie croniche e per il mantenimento dell'efficienza psicofisica nell'anziano. Gli chiediamo come mai abbia accettato di essere sia responsabile ECM nonchè animatore di questo evento: "il ruolo che ricopro (FMSI, Soc. Italiana Cardiologia dello Sport ecc, ndr) mi ha portato negli anni ad essere un osservatore privilegiato circa l'impiego efficace dell'attività motoria e dello sport come fonte di prevenzione. Paradossalmente, la crisi economica, che ha portato a riconsiderare fortemente l'approccio farmacologico relativamente alle tematiche metaboliche legate ad errati stili di vita, può diventare una grossa opportunità in termini di attività motoria impiegata alla stregua di un vero e proprio farmaco. Proprio perché di farmaco si tratta però, l'approccio deve essere attento e non può prescindere da uno screening preventivo nel paziente a rischio, da effettuarsi nei centri riconosciuti di Medicina dello Sport (il centro diretto da Del Gusto è uno dei pochi in Italia rilasciare idoneità medico sportiva ai pazienti trapiantati, ndr). Un altro punto importante è avere a disposizione sul territorio centri fitness dove l'utente inviato dal Medico sia seguito in maniera professionale e sicura, al fine di non vanificare i benefici di una attività fisica che, al di là dei soggetti con problematiche di tipo medico, dovrebbe essere praticata da tutti".

Presente inoltre un prestigioso esperto del wellness di altissima caratura come Fausto Di Giulio, Vice Presidente EFA (European Fitness Association).

Nel dettaglio, durante la giornata, la sessione teorica fornirà un quadro dello stato attuale circa la sindrome metabolica, le problematiche indotte dalla mancanza di attività motoria, la riabilitazione cardiovascolare, il coaching alimentare.
La parte pratica, altamente interattiva, sarà dedicata ad apprendere direttamente le tecniche da parte dei partecipanti. Sarà un percorso incentrato sul “saper fare”, che consenta al Medico, già dal primo approccio nel suo ambulatorio, di dare una chiara indicazione al suo Paziente. Troppo spesso infatti, nella pratica quotidiana, per mancanza di conoscenza diretta, ci limita ad un consiglio generico che porta il paziente, privo di una reale comprensione, ad avere una scarsa o nulla adesione alla fondamentale pratica della attività motoria. Il medico potrà quindi disporre di un validissimo ed efficace strumento per migliorare il livello di salute nei suoi assistiti, tramite un utilizzo “prescrittivo” del movimento.

 

Ultimo aggiornamento ( Friday 03 January 2014 )
 
< Prec.   Pros. >