english espanol francais
Sei in: Home arrow Le news arrow EDITORIALE: IL MINISTERO SIA FINALMENTE INFLESSIBILE CON GLI SPACCIATORI DI MIRACOLI arrow Notizie arrow Ultime 




A.L.B.A. SOSTIENE LA CAMPAGNA
GIU' LE MANI DAI BAMBINI

Sito Ufficiale della Campagna Nazionale Giu Le Mani Dai Bambini

TUTTI |0-9 |A |B |C |D |E |F |G |H |I |J |K |L |M |N |O |P |Q |R |S |T |U |V |W |X |Y |Z

Le news Notizie Ultime

Cerca per tag : SOIA, NUTRIZIONE, PROTEINE, emicrania, mal di testa


EDITORIALE: IL MINISTERO SIA FINALMENTE INFLESSIBILE CON GLI SPACCIATORI DI MIRACOLI PDF Stampa E-mail
Saturday 06 November 2010

Rating 0.0/5 (0 vote)

il Ministro della salute Ferruccio Fazio  ha chiesto ai carabinieri dei Nas di intensificare l'attività di monitoraggio dei messaggi propagandistici di prodotti che creano illusioni e false aspettative nei cittadini.

Questo dopo l'operazione di Torino che ha permesso di scoprire una truffa attraverso la vendita on line di un prodotto venduto come "miracoloso" e che invece si è rivelato potenzialmente pericoloso per la salute ("Mineral miracle solution"). Il preparato, commercializzato via internet, è stato sequestrato e i due responsabili denunciati per esercizio abusivo della professione medica e vendita di una sostanza verosimilmente tossica. «Preoccupa la proliferazione sui siti internet di proposte di farmaci e di sostanze "miracolose" che possono costituire un grave rischio per la salute» ha detto Fazio chiedendo ai Nas un ulteriore rafforzamento dei controlli. Il discorso tuttavia, pur plaudendo a questa importante iniziativa del Ministro, andrebbe a nostro modesto avviso allargato.
Se infatti, in questi ultimi anni, l’accesso dell’Utente al mondo del Benessere (integratori, centri benessere, palestre, terapie non codificate ecc) è risultato più facile, portando ad una maggiore consapevolezza di quanto si possa concorrere alla Salute collettiva anche rivolgendosi a queste situazioni, è indubbio che, di pari passo, si sia assistito alla proliferazione di aspetti e comportamenti che definire  dubbi è un eufemismo.
Noi, come ALBA, confortati in questo dai nostri Soci, da sempre facciamo del rispetto degli ambiti di ogni professione, nonché della eticità e della rispondenza alle normative circa le affermazioni che vengono fatte per promuovere un prodotto od un servizio, la nostra Mission. Su questo abbiamo trovato un valido interlocutore nella Federsalus. Crediamo tuttavia non siano più tollerabili, e non solo su internet, le affermazioni riferite a prodotti che, nella migliore delle ipotesi, di curativo non hanno nulla.
 Assai più grave poi, a nostro modo di vedere, è la gestione stessa dell’Utente da parte di chi questi prodotti o servizi propone, arrivando anche a configurare l’esercizio abusivo di professione medica.
Ci riferiamo ad esempio alla pratica disinvolta, per figure non mediche, di chiamare l’Utente “Paziente”, arrivando a suggerire addirittura veri e propri schemi terapeutici alternativi, o, gravissimo, la modifica della posologia di farmaci, consigliati dal Medico. Auspichiamo maggiore severità da parte delle istituzioni, per far sì che tutti operino, come detto poc’anzi, nel rispetto dei loro ruoli, in una combinazione etica e sinergica che possa solo contribuire, da ultimo, a tutelare da una parte l’Utente finale, dall’altra tutti quegli Operatori che, a qualunque titolo, svolgano seriamente il proprio lavoro.
Come ALBA inoltre, siamo fin d’ora a disposizione, grazie all’azione di surveillance fin qui svolta come Associazione, sia del Ministero che di AIFA e di tutte quelle realtà che volessero contribuire a  eliminare questi pericolosi abusi.
Cosa ne pensi? Dì la tua inviando una mail a
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo .
Ultimo aggiornamento ( Saturday 06 November 2010 )
 
< Prec.   Pros. >